Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

BLOG

Auto a noleggio per le tue vacanze? Attento!

Leggi attentamente il contratto, pretendi la ricevuta e controlla bene tutta l’auto, dai pneumatici alla carrozzeria, dagli interni ai livelli di freni, olio e benzina. Dal ritiro alla cauzione, dall’assicurazione alla riconsegna: tutte le precauzioni da prendere, nelle varie fasi, quando si prende un’auto a noleggio. 

Vacanze spensierate? Oppure rovinate dal conto salato del noleggio dell’auto a fine viaggio? Spesso saltano fuori costi imprevisti che fanno lievitare il budget stanziato per le agognate ferie. Le brutte sorprese non sono affatto rare, soprattutto a fine noleggio, quando possono essere addebitati costi per presunti danni al veicolo non coperti dall’assicurazione oppure non ben definiti “costi di gestione” delle multe prese durante il noleggio. A far lievitare il conto, ci sono poi i costi per coperture assicurative supplementari applicati in automatico, la mancata restituzione della cauzione o i supplementi richiesti per l’assegnazione di un veicolo di classe superiore rispetto a quella prevista. Tutti soldi che finiscono nelle casse delle compagnie di autonoleggio che, nonostante diversi richiami dall’Antitrust, ancora latitano sul fronte della trasparenza dei costi e delle coperture assicurative. Infatti, come ha ammonito l’Autorità, dovrebbero essere chiaramente specificati quali sono i danni coperti e i costi che potrebbero restare a carico del cliente quando c’è una franchigia.

Quando si prenota?

Conviene sempre fare più preventivi e confrontarli. Una volta individuata la compagnia bisogna capire se rimane conveniente anche dopo aver aggiunto i costi delle coperture extra che ci interessano. I diversi pacchetti di protezione non sono sempre perfettamente sovrapponibili, bisogna cercare di capire cosa è compreso esattamente e cosa no.

Purtroppo, questo settore non brilla per trasparenza come si evince dagli interventi dell’Antitrust che ha sanzionato diverse volte le compagnie di autonoleggio invitandole a includere tutti i dettagli di costo nella prenotazione indicando al consumatore il prezzo finale da pagare, tenendo conto di tutti gli extra (carburante, tasse aeroportuali e supplementi per età del conducente, riconsegna in località diversa da quella di ritiro). Non solo. I costi facoltativi devono essere indicati come tali.

Per quanto riguarda l’assicurazione devono essere specificati quali sono i danni coperti da quella di responsabilità civile obbligatoria per legge e quelli coperti da quelle facoltative, così come i costi che potrebbero restare a carico del cliente quando c’è una franchigia o uno scoperto. Insomma, meglio farsi fare un preventivo scritto dettagliato.

Per confrontare i costi e risparmiare bisogna tenere d’occhio oltre alle coperture assicurative supplementari, alcuni elementi che incidono sul costo finale del noleggio e che possono essere valutati in maniera diversa dalle compagnie come:

  • l’età del conducente (ci può essere un supplemento per i minori di 21 o di 25 anni);
  • l’aggiunta di un secondo guidatore;
  • la presenza di un equipaggiamento addizionale (seggiolino bambino, catene…);
  • la consegna o riconsegna in aeroporto o stazione ferroviaria.

Di sicuro, prenotare in anticipo costa meno rispetto al noleggio fatto in aeroporto o in stazione, ma occhio alle penali sempre previste in caso di disdetta. 

Cauzione

Le compagnie al momento del ritiro dell’auto richiedono il pagamento dell’intero noleggio (se non è stato saldato prima durante la prenotazione online) più il versamento di una cauzioneper coprire tutti i rischi che il mezzo può correre, come ad esempio i danni non coperti dalle assicurazioni stipulate dal cliente. Questo importo, che viene bloccato sulla carta di credito del conducente, varia molto a seconda della città in cui si noleggia l’auto e del valore della vettura, ma è sempre piuttosto alto (si va dai 300 ai 2mila euro). Se il cliente non ha sulla carta una cifra sufficiente a garantire il deposito nascono i problemi. Per evitare di restare a piedi al momento di ritiro dell’auto è bene farsi alzare il plafond della propria carta di credito prima di partire e per tutto il periodo del viaggio. Bisogna sapere che la cifra resta vincolata finché l’autonoleggio non la svincola al momento della restituzione dell’auto. Se non lo fa, bisogna aspettare che sia la banca a svincolare la cifra non prelevata e possono passare diverse settimane.

Assicurazione

L’assicurazione per la responsabilità civile, cioè per i danni provocati dal proprio veicolo a persone, animali o cose, è obbligatoria per legge, il costo è sempre incluso nel canone di noleggio. La copertura riguarda i danni causati dal conducente e da ogni altro guidatore autorizzato.

Non sono obbligatorie le coperture per il furto o il danneggiamento dell’auto, ma è consigliabile sottoscriverle poiché il rischio di dover risarcire somme altissime è abbastanza concreto. Bisogna fare attenzione perché la copertura assicurativa è spesso limitata da una franchigia o uno scoperto posto a carico del cliente. Per questo è importante leggere le condizioni delle polizze prima di acquistarle. Se la copertura è limitata da una franchigia, in caso di incidente una parte del danno deve essere risarcita dal cliente a meno di non stipulare ulteriori polizze specifiche, che comunque non sempre coprono l’intera franchigia. Ci possono essere anche due franchigie differenti, più alta in caso di furto, rispetto a quella per i danni al veicolo. Si tratta di cifre elevate, quindi può essere utile acquistare ulteriori garanzie che eliminino o riducano queste franchigie. Il costo varia anche in base alla categoria del veicolo: più è grande e potente l’auto, maggiore è il costo. Per non correre il rischio di un salasso a fine vacanza e partire tranquilli, chi noleggia l’auto per un breve periodo di ferie nella maggior parte dei casi acquista una copertura assicurativa extra (oltre a quella di responsabilità civile obbligatoria per legge) che copre danni, furto, incendio…. Non sorprende che, in un quarto dei casi, sia l’agenzia di autonoleggio a suggerire l’acquisto al momento del ritiro dell’auto.

Prelevare l’auto: spendi qualche minuto

Lo sappiamo, scesi dall’aereo o arrivati col treno nella località di villeggiatura, non vediamo l’ora di caricare tutto nell’auto che abbiamo preso a noleggio e iniziare subito la vacanza. Tuttavia il nostro suggerimento è quello di prendere qualche minuto in più proprio nel momento in cui ritiriamo l’auto. Ecco cosa è bene fare: 

  • fai sempre un veloce controllo delle condizioni del veicolo, facendo segnare sul contratto anomalie o graffi;
  • fai una fotografia di tutti i lati dell’auto;
  • informati sul livello dell’olio di raffreddamento e dei freni (ricordati che in caso di danni che non dipendono dalla non manutezionedei liquidi sarai tu a risponderne);
  • controlla lo stato dei pneumatici (se si bucano per usura, te ne sarà addebitato il costo);
  • occhio alla benzina: non sempre è previsto il pieno; quindi controlla che il livello scritto sul modulo di noleggio corrisponda a quello reale;
  • verifica che il veicolo abbia tutti i documenti (libretto, contrassegno assicurativo…) e l’equipaggiamento obbligatorio (triangolo, giubbetto e ruota di scorta): non solo rischi la multa, ma al momento della riconsegna ti potrebbe essere chiesto di pagare persino ciò che manca.

Riconsegnare l’auto: occhio all’orario

Può sembrare strano, ma la prima regola quando devi riconsegnare un’auto noleggiata, è la puntualità. Controlla bene i dati sul contratto: fraintendimenti sulla data o sull’orario di riconsegna potrebbero tradursi in penali o spese supplementari. Di solito un ritardo inferiore a 1 ora non viene calcolato, oltre i 60 minuti viene addebitato un ulteriore giorno di noleggio. Ma oltre al danno la beffa: ricorda che qualsiasi danno fai alla vettura oltre la data fissata per la riconsegna ricadrà su di te perché non avrà copertura assicurativa.

Controlla l’auto assieme al noleggiatore 

Quando arrivi all’agenzia è bene non avere fretta di disfarsi dell’auto. Anche in questo caso meglio prendersi un po’ di tempo per constatare lo stato del veicolo insieme al noleggiatore: se il controllo viene fatto in un secondo momento, infatti, può capitare che ti vengano addebitati danni non tuoi. Ricordati che il noleggiatore non ti sta facendo un favore a controllare con te l’intera vettura al momento della riconsegna. È un tuo diritto fare constatare le condizioni della carrozzeria e degli interni e fare riportare sulla fattura (che il noleggiatore è obbligato a consegnare al cliente al momento della restituzione) le effettive condizioni della vettura. In questo modo, se non ci sono danni non ti potrà essere addebitato nulla; in caso contrario ti verranno addebitati solo quelli segnati e non quelli fatti da altri prima o dopo di te.

Qualche foto non guasta

In questo senso può essere utile fotografare l’auto anche al momento della riconsegna. Si tratta di una cosa da fare sempre in caso d’incidente per non rischiare di vedersi addebitare costi di riparazioni non pertinenti o non necessarie. Se poi le parti fanno la constatazione amichevole, il cliente deve tenerne una copia per poter dimostrare come sono andati i fatti. Se si ha la possibilità di scegliere, meglio riconsegnare l’auto in orari d’ufficio (ovvero quando l’agenzia di noleggio è aperta). In alcuni casi è possibile la riconsegna fuori orario, ma (in base al contratto) può essere previsto un supplemento o addirittura l’addebito di un giorno in più.

Se l’addebito arriva più tardi

Non è vero che, una volta riconsegnata l’auto, abbiamo chiuso ogni rapporto con l’agenzia. Quest’ultima ha tutti i nostri dati (compresi quelli della carta di credito a garanzia) e capita spesso che il cliente si veda addebitare un danno o delle spese anche a distanza di tempo. Nel caso in cui l’agenzia addebiti una cifra a titolo di risarcimento di un danno successivamente alla consegna, al cliente non resta che rispondere all’agenzia di noleggio con pec o raccomandata con ricevuta di ritorno, intimando la restituzione di quanto pagato indebitamente, sottolineando il fatto di non avere autorizzato l’addebito di quella cifra e chiedendo copia della fattura che giustifichi l’intervento sulla vettura. Ovviamente se la questione non si risolve bisognerà ricorrere alle vie legali. Controlla quindi gli estratti conto nel periodo successivo alla riconsegna, per essere sicuro che non ti vengano addebitate spese sbagliate.

Un’altra cosa che può aiutarti in caso di contestazioni è la fattura: al momento della riconsegna, chiedi sempre una fattura o una ricevuta con le voci dettagliate degli addebiti. In questo modo potrai anche contestare nell’immediato eventuali addebiti errati (danni, chilometri in eccesso…). E se hai firmato un voucher in bianco (a garanzia del noleggio) fattelo restituire o accertati che sia stato invalidato.

Categorie

Articoli correlati

Leggi attentamente il contratto, pretendi la ricevuta e controlla bene tutta l'auto, dai pneumatici alla carrozzeria, dagli interni ai livelli di freni, olio e benzina. Dal ritiro alla cauzione, dall’assicurazione alla riconsegna: tutte le precauzioni da prendere, nelle varie fasi, quando si prende un'auto a noleggio. 

Informazioni

Rendita

Quanto ti serve per mantenere la tua indipendenza economica anche in caso di non autosufficienza? Consideriamo che una casa di riposo costa mediamente €3.000/mese, una RSA €2.700/mese e una badante incide mediamente per 1.850€/mese più vitto e spese. Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Premio

II welfare consente di abbattere il cuneo fiscale e prevede diversi vantaggi rispetto all’acquisto individuale, come ad esempio:

  • costo notevolmente più basso
  • nessuna selezione medica
  • garanzie fortemente percepibili dai Dipendenti Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Assistenza

La Salute e il Benessere si confermano al centro delle priorità delle persone e delle comunità, non solo per i senior, ma anche per i più giovani. Lo Stare bene e il sentirsi in forma sono elementi imprescindibili per avere fiducia e slancio, con una nuova energia e impulso alla vita.

Immagina Adesso Salute & Benessere propone una soluzione assicurativa completa ed evoluta con servizi e tutele per qualsiasi imprevisto legato alla salute. I suoi principali punti di forza sono:

  • è ricco di opzioni e servizi – dalla prevenzione alla cura anche grazie a check up specialistici periodici e personalizzati
  • è su misura e alla portata di tutti – dal rimborso spese completo a formule di protezione più specifiche come per le cure oncologiche. Inoltre può assicurare indennizzi e rendite vitalizie in caso di ridotta capacità lavorativa a seguito di infortunio o malattia
  • dà più protezione quando più serve – con l’opzione a vita intera la salute diventa davvero senza scadenza
  • orienta e indirizza verso il proprio benessere – consulenze personalizzate assistono il cliente nel migliorare la sua salute e il suo stile di vita, dal medico al nutrizionista
  • è sempre accessibile – tramite app è facile accedere al consiglio medico, alla ricerca di una struttura sanitaria convenzionata o all’inoltro di un rimborso sanitario

Informazioni

Assistenza

I servizi di Prevenzione e Assistenza, sempre inclusi, prevedono in caso di emergenza un pronto intervento di artigiani specializzati (idraulico, elettricista, fabbro, risanamento e asciugatura dell’abitazione a seguito di un danno d’acqua, vetraio) e un pronto intervento per contenere i danni (trasferimento di mobili, trasloco, invio di un sorvegliante, spese di albergo, impresa di pulizie, rientro anticipato dell’assicurato in viaggio). E’ previsto inoltre l’invio di un tecnico riparatore di elettrodomestici, di un termoidraulico o di un tapparellista come anche di un/una colf.
Potrai anche seguire a distanza la casa ponendo in essere azioni di prevenzione. Il Kit autoinstallante prevede un‘unità centrale e dei sensori che attivano diversi servizi quali la gestione di allarme d’acqua, fumo, movimenti, assenza corrente elettrica. Attraverso App dedicata è possibile inquadrare da remoto l’ambiente su cui è posta la telecamera o monitorare lo stato dei sensori. Infine, un pulsante posto sulla centralina, “SOS Button”, permette di chiamare direttamente la Struttura organizzativa.

Informazioni

Assistenza

Per il servizio di Prevenzione e Assistenza, è possibile scegliere fra:

Assistenza Cucciolo Start con la consulenza veterinaria e di un nutrizionista, il servizio di segnalazione di un Pet Sitter e l’eventuale invio, la segnalazione di Centri/Cliniche veterinarie in Italia, di pensioni e di scuole di addestramento e inoltre, prima di mettersi in viaggio, informazioni veterinarie dei luoghi Pet-friendly.

Assistenza Cucciolo Plus che integra le prestazioni presenti in Start e, per l’animale identificato, offre la Second Opinion veterinaria e servizi in caso di smarrimento del proprio amico a quattro zampe con il recupero dell’animale domestico ritrovato e la segnalazione avvistamenti.

Cucciolo In Touch è la soluzione che permette di tenere il proprio cane o gatto sempre sotto controllo. Il sensore legato al collare del nostro animale permette di attivare vari servizi. Cerca Animale per attivare la modalità di ricerca della singola posizione dell’animale. Live Tracking per tracciare la direzione dell’animale. Recinto Virtuale per selezionare un’area sulla mappa – il recinto virtuale – all’interno della quale si desidera monitorare l’uscita o l’entrata dell’animale. Il monitoraggio dell’animale per conoscere le informazioni relative all’attività dello stesso calcolando indicativamente anche le calorie che potrebbe aver consumato. Il pulsante SOS Button permette di inviare la posizione geolocalizzata dell’animale.

Informazioni

Capitale

Quale danno economico causerebbe la tua prematura scomparsa alla tua famiglia? alla tua Azienda? alle persone che ami? il capitale di 50.000€ è solo un’ipotesi, parliamone insieme. Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Premio

A fronte di un premio versato per una durata limitata nel tempo che decidi tu, in caso di non autosufficienza una rendita rivalutabile che dura per tutta la vita