Blog

assicurazione viaggio

Perché è consigliabile partire con un’assicurazione di viaggio

Per chi vuole partire per Paesi esteri è consigliato dalla Farnesina dotarsi di un’assicurazione sanitaria di viaggio, in grado di garantire una copertura sanitaria e finanziaria in caso di Covid.

Pianificare il viaggio in ogni suo dettaglio. Non solo il Plf, la Farnesina consiglia a chi sta per partire anche un’assicurazione sanitaria di viaggio per garantirsi una copertura sanitaria e finanziaria in caso di Covid. 

Le assicurazioni per chi parte sono di vario tipo e vanno orientate sulla base di alcuni elementi come la tipologia di viaggio (una vacanza, un soggiorno di studio), la sua durata e la destinazione in cui si intende soggiornare. È consigliabile scegliere assicurazioni che coprano sia le spese per cure mediche, sia possibili spostamenti o rimpatri. In caso di viaggi organizzati è dunque raccomandabile verificare l’assicurazione sanitaria facente parte del pacchetto e, se non soddisfacente, averne una individualmente.

I punti che le assicurazioni di viaggio più raccomandabili dovrebbero includere sono:

– il rimborso delle spese mediche farmaceutiche e ospedaliere

– il rimborso della penale in caso di positività propria o di un familiare prima della partenza, accertata dal referto di un tampone

– il rimborso della penale se si è costretti a un regime di isolamento, un prolungamento del soggiorno (fino a 15 giorni) in caso di positività

– il rimborso del costo del tampone positivo, effettuato entro 24 ore dalla fine del viaggio, il rimpatrio sanitario ed infine l’assistenza durante il viaggio 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per evitare inconvenienti di qualsiasi genere bisogna seguire alcune indicazioni:

– occorre controllare che nelle esclusioni non siano citati il caso “pandemia” o non siano presenti riferimenti al Covid; valutare successivamente la copertura generale della polizza: ad esempio la polizza annullamento potrebbe coprire il caso in cui l’assicurato non possa partire perché malato, ma potrebbe escludere quei casi in cui le frontiere vengano chiuse o i casi dovuti ad azioni governative;

– controllare se sono escluse le malattie preesistenti: sarebbe opportuno informarsi preventivamente presso la compagnia su cosa sia previsto in caso di Covid-19, in modo da essere sicuri che l’eventuale incubazione della malattia non sia considerata malattia preesistente;

– essere consapevoli che la garanzia di annullamento del viaggio copre solitamente un elenco di casi specifici: se decidi di non partire più perché hai il timore di ammalarti di Covid-19, la garanzia non opera.

Categorie

Articoli correlati