Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

BLOG

Sai come chiudere una polizza domani?

Abbandonare un contratto assicurativo poliennale del ramo danni richiede alcune accortezze. Altroconsumo ci dice come fare e a cosa fare attenzione.

Innanzitutto è bene capire la differenza tra disdetta e recesso: 

  • Disdetta: evita il rinnovo automatico del contratto dopo la sua scadenza. Se firmi una polizza danni pluriennale della durata di dieci anni, con la disdetta impedisci che la polizza si rinnovi tacitamente per altri anni dopo il decimo.
  • Recesso: scioglie il contratto mentre quest’ultimo è in corso. Se firmi una polizza danni poliennale della durata di dieci anni, con il recesso puoi sciogliere il contratto prima della sua scadenza naturale (ma, per legge, non prima dei 5 anni).

Non basta un sms, quando si parla di contratti assicurativi del ramo danni, al contrario “liberarsi” di una polizza non voluta non è così semplice

Bisogna armarsi di pazienza, capire che tipo di contratto abbiamo di fronte e poi agire di conseguenza. 

Bisogna prima di tutto sfatare un mito: non tutte le assicurazioni danni scadono dopo un anno senza rinnovarsi automaticamente. Abituati alla RC auto, potremmo pensare che per liberarci “del fardello” basti ignorare i nuovi preventivi e le richieste di rinnovo della compagnia. Invece non è così. Tacito rinnovo. 

Il ramo danni comprende al suo interno, oltre alla RC auto, anche la RC generica, le assicurazioni sulla salute e quelle sulla casa e gli immobili in generale.  Un ramo importante per il comparto assicurativo italiano: secondo i dati Ivass, nel 2021 la raccolta premi ha sfondato quota 34 miliardi di euro, con un aumento di quasi il 2% rispetto al 2020. Giusto per dare un’idea, i premi pagati corrispondono all’1,9% del Pil del nostro Paese. 

Queste polizze possono contenere una clausola nota come “tacito rinnovo”. In poche parole, se il contraente non dichiara anticipatamente di voler chiudere il contratto, quest’ultimo si rinnova automaticamente a scadenza

Per la RC auto, questa clausola è stata abolita nel 2012. Con un però. Spesso infatti non ci si ricorda che alcune garanzie accessorie alla RC auto possono essere contenute in contratti a parte, i quali, a stretta interpretazione di legge, non rientrano tra quelli per i quali il tacito rinnovo è stato abolito. Ecco allora che a distanza di qualche mese o anno ci arriva il sollecito di pagamento.

Il caso classico è l’infortunio del conducente. Solo nel 2017 il divieto di tacito rinnovo è stato abolito anche per tutte le garanzie accessorie stipulate contestualmente alla RC auto, ma la norma non è retroattiva. 

Le cose sono un po’ diverse per il resto del ramo danni. Questi contratti possono avere una durata annuale o pluriennale (generalmente 10 anni, ma anche meno) e possono essere anche prorogati tacitamente una o più volte. In questo caso la legge pone il limite che ogni proroga non possa avere una durata maggiore di due anni. Tra il 2007 e il 2009 le norme sono cambiate due volte e questo ha richiesto ai consumatori uno sforzo di orientamento. 

Nel 2007, infatti, il decreto Bersani ha introdotto la possibilità per l’assicurato, in presenza di contratti pluriennali, di recedere annualmente senza pagare alcunché, dando un preavviso di 60 giorni attraverso una raccomandata a.r. Questo, però, solo se il contratto era stato stipulato dal 2 aprile di quell’anno in poi. In pratica il decreto stabiliva che, anche in presenza di contratti pluriennali, l’assicurato avesse la possibilità di recedere annualmente, rendendo di fatto uguali tra loro, sotto questo punto di vista, i contratti annuali e quelli pluriennali. 

Diverso, invece, è il caso dei contratti antecedenti a quella data: il recesso poteva avvenire solo erano passati tre anni dalla stipula (sempre con raccomandata a.r. e preavviso di 60 giorni). 

La prima opzione è stata modificata a partire dal 15 agosto del 2009. In quella data, è entrata in vigore una modifica al Codice civile che ha reintrodotto la distinzione tra polizze annuali e pluriennali sul piano del recesso e anche dei premi. E queste modifiche sono in vigore ancora oggi ma, cosa importante, non sono retroattive. 

Quindi come chiudere una polizza danni? 

La risposta dipende dall’incrocio di più variabili:

Categorie

Articoli correlati

Per abbandonare un contratto assicurativo non basta un SMS, al contrario bisogna fare attenzione alla tipologia di contratto che desideriamo chiudere.

Informazioni

Rendita

Quanto ti serve per mantenere la tua indipendenza economica anche in caso di non autosufficienza? Consideriamo che una casa di riposo costa mediamente €3.000/mese, una RSA €2.700/mese e una badante incide mediamente per 1.850€/mese più vitto e spese. Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Premio

II welfare consente di abbattere il cuneo fiscale e prevede diversi vantaggi rispetto all’acquisto individuale, come ad esempio:

  • costo notevolmente più basso
  • nessuna selezione medica
  • garanzie fortemente percepibili dai Dipendenti Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Assistenza

La Salute e il Benessere si confermano al centro delle priorità delle persone e delle comunità, non solo per i senior, ma anche per i più giovani. Lo Stare bene e il sentirsi in forma sono elementi imprescindibili per avere fiducia e slancio, con una nuova energia e impulso alla vita.

Immagina Adesso Salute & Benessere propone una soluzione assicurativa completa ed evoluta con servizi e tutele per qualsiasi imprevisto legato alla salute. I suoi principali punti di forza sono:

  • è ricco di opzioni e servizi – dalla prevenzione alla cura anche grazie a check up specialistici periodici e personalizzati
  • è su misura e alla portata di tutti – dal rimborso spese completo a formule di protezione più specifiche come per le cure oncologiche. Inoltre può assicurare indennizzi e rendite vitalizie in caso di ridotta capacità lavorativa a seguito di infortunio o malattia
  • dà più protezione quando più serve – con l’opzione a vita intera la salute diventa davvero senza scadenza
  • orienta e indirizza verso il proprio benessere – consulenze personalizzate assistono il cliente nel migliorare la sua salute e il suo stile di vita, dal medico al nutrizionista
  • è sempre accessibile – tramite app è facile accedere al consiglio medico, alla ricerca di una struttura sanitaria convenzionata o all’inoltro di un rimborso sanitario

Informazioni

Assistenza

I servizi di Prevenzione e Assistenza, sempre inclusi, prevedono in caso di emergenza un pronto intervento di artigiani specializzati (idraulico, elettricista, fabbro, risanamento e asciugatura dell’abitazione a seguito di un danno d’acqua, vetraio) e un pronto intervento per contenere i danni (trasferimento di mobili, trasloco, invio di un sorvegliante, spese di albergo, impresa di pulizie, rientro anticipato dell’assicurato in viaggio). E’ previsto inoltre l’invio di un tecnico riparatore di elettrodomestici, di un termoidraulico o di un tapparellista come anche di un/una colf.
Potrai anche seguire a distanza la casa ponendo in essere azioni di prevenzione. Il Kit autoinstallante prevede un‘unità centrale e dei sensori che attivano diversi servizi quali la gestione di allarme d’acqua, fumo, movimenti, assenza corrente elettrica. Attraverso App dedicata è possibile inquadrare da remoto l’ambiente su cui è posta la telecamera o monitorare lo stato dei sensori. Infine, un pulsante posto sulla centralina, “SOS Button”, permette di chiamare direttamente la Struttura organizzativa.

Informazioni

Assistenza

Per il servizio di Prevenzione e Assistenza, è possibile scegliere fra:

Assistenza Cucciolo Start con la consulenza veterinaria e di un nutrizionista, il servizio di segnalazione di un Pet Sitter e l’eventuale invio, la segnalazione di Centri/Cliniche veterinarie in Italia, di pensioni e di scuole di addestramento e inoltre, prima di mettersi in viaggio, informazioni veterinarie dei luoghi Pet-friendly.

Assistenza Cucciolo Plus che integra le prestazioni presenti in Start e, per l’animale identificato, offre la Second Opinion veterinaria e servizi in caso di smarrimento del proprio amico a quattro zampe con il recupero dell’animale domestico ritrovato e la segnalazione avvistamenti.

Cucciolo In Touch è la soluzione che permette di tenere il proprio cane o gatto sempre sotto controllo. Il sensore legato al collare del nostro animale permette di attivare vari servizi. Cerca Animale per attivare la modalità di ricerca della singola posizione dell’animale. Live Tracking per tracciare la direzione dell’animale. Recinto Virtuale per selezionare un’area sulla mappa – il recinto virtuale – all’interno della quale si desidera monitorare l’uscita o l’entrata dell’animale. Il monitoraggio dell’animale per conoscere le informazioni relative all’attività dello stesso calcolando indicativamente anche le calorie che potrebbe aver consumato. Il pulsante SOS Button permette di inviare la posizione geolocalizzata dell’animale.

Informazioni

Capitale

Quale danno economico causerebbe la tua prematura scomparsa alla tua famiglia? alla tua Azienda? alle persone che ami? il capitale di 50.000€ è solo un’ipotesi, parliamone insieme. Richiedi una consulenza personalizzata.

Informazioni

Premio

A fronte di un premio versato per una durata limitata nel tempo che decidi tu, in caso di non autosufficienza una rendita rivalutabile che dura per tutta la vita